Disposizioni per la prevenzione incendi:

Il Ministero dell’Interno ha pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 51 del 2 marzo 2006, un decreto contenente “Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la costruzione e l'esercizio di edifici e/o locali destinati ad uffici”. Il testo del decreto č reperibile alla pagina dellla gazzetta ufficiale del Comune di Jesi.

Come riportato anche da
Edil Portale , il provvedimento: “contiene le disposizioni di prevenzione incendi riguardanti la progettazione, la costruzione e l'esercizio di edifici e/o locali destinati ad uffici con oltre 25 persone presenti, ad esclusione degli uffici di controllo e gestione diretta annessi o inseriti in reparti di lavorazione e/o deposito di attivitā industriali e/o artigianali. Le norme contenute nell’allegato si applicano agli edifici e/o locali destinati ad uffici di nuova costruzione, agli edifici e/o locali esistenti in cui si insediano uffici di nuova realizzazione, agli edifici e/o locali esistenti giā adibiti ad ufficio alla data di entrata in vigore del decreto in caso siano oggetto di interventi che comportino modifiche sostanziali, i cui progetti siano presentati ai competenti Comandi provinciali dei Vigili del fuoco per le approvazioni previste dalle vigenti disposizioni, dopo l'entrata in vigore del decreto. L’articolo 2 fissa gli obiettivi del provvedimento. Ai fini della sicurezza antincendio e per conseguire gli obiettivi di incolumitā delle persone e tutela dei beni, i locali destinati ad uffici devono essere realizzati e gestiti in modo da minimizzare le cause di incendio, garantire la stabilitā delle strutture portanti al fine di assicurare il soccorso agli occupanti, limitare la produzione e la propagazione di un incendio all'interno dei locali, limitare la propagazione di un incendio ad edifici e/o locali contigui, assicurare la possibilitā che gli occupanti lascino i locali indenni o che gli stessi siano soccorsi in altro modo e garantire la possibilitā per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza.

Segnaliamo inoltre che, con l’emanazione del D.M. 29.12.2005, pubblicato sulla G.U. n. 26 del 1 febbraio 2006 si chiude, a 21 anni dall’entrata in vigore della legge 818/84, il regime del nulla-osta provvisorio di prevenzione incendi. Il CNI ha emanato una circolare esplicativa con il testo del provvedimento in formato pdf.




 

prima pagina