Normativa:

A FEBBRAIO IN ARRIVO NUOVE NORME ENERGETICHE

Per quanto riguarda la definizione delle Linee Guida per il certificato energetico degli edifici Ŕ in via di emanazione il testo definitivo della legge, atteso per febbraio 2007.
Lo scorso 22 dicembre il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva, dopo i pareri favorevoli della Conferenza Stato-Regioni e delle Commissioni parlamentari competenti, lo schema di decreto legislativo, riscrivendo le norme sull'efficienza energetica in edilizia e correggendo il precedente decreto 192/2005, entrato in vigore l'8 ottobre 2005. Tra le anticipazioni, si prevede per i criteri di certificazione:

E' pronta la corrispondente bozza di decreto sulle tariffe incentivanti e le relative misure di risparmio energetico. Sono previste agevolazioni fiscali per chi ottempera alla nuova normativa, presenti nella legge Finanziaria dello Stato. Bisogna attendere un certo periodo di "assestamento dinamico" della normativa per conoscere gli importi esatti.

La Conferenza Permanente per i Rapporti tra lo Stato, Le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano, con il provvedimento 5 ottobre 2006, aveva approvato le "Linee Guida per la definizione di protocolli tecnici di manutenzione predittiva sugli impianti di climatizzazione".
Tale documento, previsto dall'accordo tra il Ministro della Salute, le Regioni e le Province Autonome del 27.09.2001, Ŕ stato elaborato dalla commissione interna del Ministero della Salute e successivamente aggiornato da un apposito gruppo interministeriale.
Esso fa espresso riferimento alla norma VDI 6022 "Hygienics standards for ventilation and air-conditioning system for offices and assebly rooms" ed alle principali norme tecniche riguardanti la progettazione e la manutenzione dei sistemi areaulici dell'AICARR.
Le Linee Guida, che contengono indicazioni, tra l'altro, sulla scelta del tipo di intervento e sulla relativa frequenza, sulla formazione del personale e sui requisiti igienici da osservare, sono uno strumento particolarmente utile per progettisti, installatori ed utilizzatori di impianti di climatizzazione.

Ricordiamo che nel frattempo la attuale legislazione ammette la sostituzione temporanea della certificazione energetica con un "attestato di qualificazione" elaborato dal progettista o dal direttore dei lavori

Nella sezione UtilitÓ di questo sito Ŕ disponibile un elenco dettagliato di quanto occorre sapere per la realizzazione di un impianto fotovoltaico di piccola/media potenza (20000 kwh/anno circa): valutazioni tecniche, impiantistiche ed economiche.